Arrivo:

Partenza:

Adulti:

Gli eventi da non perdere a Gallipoli

Relais Corte Palmieri, vicino al mare e al centro storico, è la soluzione ideale per chi cerca un posto elegante e raffinato in cui soggiornare durante la propria vacanza a Gallipoli.

Il nostro albergo vi dà la possibilità di essere vicini al cuore pulsante della città, di avere a portata di mano le principali attrazioni turistiche e i migliori eventi di questa città ricca, divertente, vivace, piena di storia, tradizioni e ricorrenze.
Ecco qualche idea su ciò che offre Gallipoli durante tutto l’anno.

Capodanno Gallipolino
Da non perdere la tradizione relativa al “Pupu”, cioè un pupazzo in cartapesta che simboleggia l’anno vecchio che sta andando via e che viene fatto esplodere a mezzanotte, come buon auspicio, dando inizio festeggiamenti.

Festa di Santa Cristina
Nel cuore dell’estate (dal 23 al 25 luglio), è l’evento religioso più significativo per Gallipoli. Già dalle prime ore del mattino si può assistere allo sparo delle “Carcasse”, cioè fuochi che indicano l’inizio della festa. La processione pomeridiana è molto originale: data la tradizione marittima della città, la statua della Santa viene imbarcata per percorrere un tragitto in mare, con lo scopo di benedire le acque del porto, e poi viene fatta scendere e sfilare per le strade cittadine. In serata si tiene la fiera, con suggestive luminarie, bancarelle e luna park. Nell’ambito di questa festa si tiene il tradizionale gioco della cuccagna, in cui i partecipanti devono sfidarsi per cercare di arrampicarsi lungo un palo unto di grasso e conquistare il premio che si trova in cima.

Festa di Santa Chiara
Un’altra festa religiosa di Gallipoli, che ha luogo dall’8 al 10 agosto. Anche in questo caso, accanto alla funzione religiosa in onore della Santa, ci sono diverse manifestazioni legate alla cultura popolare, come musica, danza e degustazioni della gastronomia tipica.

Carnevale
Ha inizio il 17 gennaio. La festa viene inaugurata con un rito in onore di Sant’Antonio Abate, il rito delle “Focareddhe”, falò alimentati da rami di ulivi e tralci di vigna, che illuminano l’intera città. La figura più popolare del carnevale gallipolino è quella de “Lu Tidoru”: un soldato tornato in patria a Gallipoli per festeggiare il Carnevale, che ha intenzione di abbuffarsi di cibo in vista della quaresima e che si strozza durante l’abbuffata. Durante la sfilata viene trasportata la bara de “Lu Tidoru” e tutti ne piangono la scomparsa.

Sagra del pesce spada
Una serata ricca di allegria, in cui poter gustare questa specialità locale arrostita, impanata o infarinata e fritta in olio o burro. Troverete del buon vino da accompagnare, così come tanti altri prodotti tipici e ricette tradizionali; non mancheranno neanche balli e canti tipici per rendere la serata più frizzante e animata.

 

Arrivo:

Partenza:

Adulti:

Le Agavi S.r.l. - CF/PI/RI Lecce n.03362610754 | credits Ingenia Direct | privacy